Associazione di Promozione Sociale iscritta nel registro provinciale di Bologna P.G. 176221/2010 Registro n. 2738/2010
Scuola di musica riconosciuta per l’anno scolastico 2016/2017 con determinazione n.6248 del 19.04.2016  della Responsabile del Servizio Istruzione della Regione Emilia-Romagna, di cui alla DGR n. 2254/2009 come modificata dalla DGR n. 2184/2010
 
CORSO DI BASSO E CONTRABBASSO
 
Basso elettrico
 

Corso di Contrabbasso Jazz e Basso Elettrico

Relazione didattica dei corsi

1°anno
- Fornisce una preparazione di base con l'introduzione dei principi ritmici e
tonali, impostazione della mano destra con l'arco e pizzicato e della mano
sinistra in tastiera, fino all'introduzione del capotasto con approccio della
diteggiatura cromatica-semicromatica-diatonica.
Obiettivi:
- Acquisire conoscenze dello strumento per quel che riguarda l'impostazione
delle mani e la posizione delle note sulla tastiera in modo corretto sia per
l’intonazione e sia per la tecnica di esecuzione (compresa la diteggiatura);
- Uso dello strumento a livello armonico, melodico e ritmico, stilistico e forme
della musica jazz;
Contenuti:
- Impostazione, forme base e forme orizzontali della scala maggiore;
- Principi ritmici e tonali;
- Lettura in chiave di basso e violino di temi jazz;
- Struttura Blues e Jazz Standards (AABA);
- Educazione di base dell'orecchio e intonazione strumentale;
- Teoria e armonia di base;
- Forme base degli intervalli e degli accordi;
- Solfeggi ritmici.

2°anno
- L'uso del contrabbasso e basso elettrico come strumento di accompagnamento attraverso
esercizi di pratica solista di jazz.
Obiettivi:
- Approfondire i diversi modi di usare il contrabbasso come strumento di
accompagnamento e solista con arrangiamenti di composizioni jazz per trio,
quartetto e quintetto per contrabbassi o accompagnamento con pianoforte;
- Leggere e improvvisare su armonie date con schemi diversi, privilegiando lo
strumento come accompagnatore e solista;
- Padroneggiare la lettura a prima vista in chiave di basso, violino e tenore;
Contenuti:
- Scale pentatoniche, blues, minori melodiche, minori armoniche, esatonali e
diminuite;
- Forme orizzontali e oblique sulla tastiera di scale e arpeggi;
- Strutture BLUES con progressione più complessa – JAZZ STANDARD con
strutture AABA, ABA,ABAC.

3°anno
- In questo livello si perfeziona la tecnica strumentale e si approfondisce l'uso
del contrabbasso e basso elettrico come strumento solista, attraverso esercizi di pratica anche
con tempi dispari, dal jazz alla musica contemporanea.
Obiettivi:
- Approfondire i diversi modi di usare lo strumento come strumento solista
con accompagnamento del pianoforte;
- Leggere e improvvisare su armonie date con tempi lenti, medio, fast e lettura
di brani bebop con la giusta diteggiatura e relativi schemi armonici (BLUES –
JAZZ STANDARD con strutture varie – RHYTHM CANGES etc..)
- Interpretazione della musica jazz in trio cameristico, Bill Evans, Keith
Jarrett, modo di accompagnare con concezioni allargate (ritmiche-melodiche)
con interpretazioni solistiche di contrabbassisti storici;
- Conoscere e praticare sullo strumento gli stili dei più importanti
contrabbassisti;
- Consolidare il proprio stile in modo personale e completo.
Contenuti:
- Analisi dettagliata delle tecniche melodiche;
- Composizione in stile tonale, modale e atonale;
- Improvvisazione orizzontale e verticale;
- Uso degli effetti elettronici applicati al contrabbasso;
- Inquadramento storico dei contrabbassisti di riferimento e degli stili
compositivi per il contrabbasso jazz e contemporaneo.

 


Durante il corso verranno utilizzati i seguenti metodi didattici
 “Tecnica d’ Improvvisazione Jazzistica” di Giovanni Urbano – Sinfonica Jazz
– Carisch - Milano;
 “Il Bassista Jazz” – Metodo pratico per Contrabbasso e Basso Elettrico di Giovanni Urbano - Edizioni Musicali Wichy Music –
Milano;
 “Esercizi di Tecnica Superiore per Contrabbasso” di Giovanni Urbano – G. E.
PROGRAMMA

PROGRAMMA D’ESAME
1° anno:
L’allievo eseguirà, con l’aiuto della partitura, un brano a sua scelta tra quelli
studiati durante l’anno nelle varie tipologie
(BLUES con progressione armonica semplice - JAZZ STANDARD con struttura
AABA), sceglierà inoltre la formazione
con cui eseguire il brano scelto (duo-trio-ecc.)
2° anno:
L’allievo eseguirà, con l’aiuto della partitura, un brano di media difficoltà a sua
scelta tra quelli studiati durante l’anno
nelle varie tipologie (BLUES con progressione più complessa – JAZZ STANDARD
con strutture AABA, ABA,ABAC ,
ecc. – RHYTM CHANGES), con formazione da stabilire (duo – trio – quartetto –
ecc.), se richiesta inoltre l’analisi
armonica del brano appena eseguito.
3° anno:
L’allievo eseguirà, senza partitura, un brano a scelta della commissione tra quelli
studiati durante l’anno nelle varie
tipologie (BLUES – JAZZ STANDARD con strutture varie – RHYTHM CANGES)
volendo anche un brano di sua
composizione, con formazione scelta dalla commissione (Duo – Trio – Quartetto –
Band – ecc.), se richiesta l’analisi
armonica del brano appena eseguito.

 

 

Contrabbasso


MUSICARTI
- Gloria
- Alessandro
- Progetto e statuto
- Dove siamo
- La struttura
- Iscrizioni e sostenitori
- 5x1000
- Moduli
- Contatti
 
CORSI
- Solfeggio
- Batteria e ritmica
- Basso e Contrabbasso
- Chitarra
- Pianoforte
- Sassofono
- Cubase
- Propedeutica per bambini
- Seminari
- Combo Band
- Violino
- Scrittura Musicale per pc
- DJ
 
SERVIZI
- La sala prove
- Registrazione demo
- Spettacoli e concorsi
- Trascrizione spartiti
 
PRODUZIONI
- Compilation
 
COLLABORATORI
- Lamberto
- Alfio
- Andrea
- Marco
- Giusi
- Fulvio
- Biagio
- Giovanni
- Francesca
- Alberto
- Elena
 
SPAZIO ARTISTI
- Professione musica
 
ALLIEVI
- Gli allievi
 
CONCERTI e SPETTACOLI
- Allievi live
- Vociferando Festival
 
BLOG
- Il Blog di MusicArti
 
LINKS
- Gloria Bonaveri
- DLF Bologna
- S.I.A.E.
- Enpals
- Sindacato Artisti Musica
- All for music
- G.Art Guitars
 
CANALI MULTIMEDIA